Dizzy Mallone: Prendersi cura del futuro

La raccolta differenziata dei rifiuti tessili in Italia, relativa al 2016, è stata pari a 133 kt, con un incremento del 3,3% rispetto al 2015. Anche l’andamento della raccolta differenziata pro-capite migliora arrivando a una media nazionale di 2,2 kg/ab. Un impegno che coinvolge anche le amministrazioni locali: nel 2016, il 72,8% dei Comuni italiani ha effettuato la raccolta differenziata della frazione tessile.

Tra il 65% e il 68% dei materiali tessili raccolti sono destinati al riutilizzo, termine con cui si intende l’esportazione di capi verso aree del mondo dove saranno commercializzati o inviati al riciclo. Il flusso di abiti usati esportato dall’Italia ha oscillato negli ultimi anni tra 100 e 150 kt (quantitativamente l’export italiano è circa la metà di quello della Gran Bretagna e un terzo di quello della Germania).

Il prodotto che,a fine vita, viene smaltito in discarica ha ripercussioni sull’ambiente in termini di impatto ecologico.
Per questo motivo Dizzy Mallone stà cercando soluzioni, con altre aziende e fornitori, per incrementare l’utilizzo di materiale riciclato e di filati rigenerati.
Questo avrebbe un impatto positivo sull’ambiente e garantirebbe notevoli risparmi nello smaltimento dei rifiuti.
Stiamo lavorondo per : PRENDERCI CURA DEL FUTURO